domenica 28 febbraio 2010

"Radicali"...liberi

Da un post dell'amico Alberto Capece Minutolo apprendo questa sera che Lidia Ravera e' entrata nella Lista Bonino, Radicali, per queste Regionali; presenza certamente importante di peso con reciproci interessi e risvolti positivi per tutti.

Non si dimentichi l'impegno sotto quella bandiera di tanti nel passato, mi piace sempre ricordare tra gli altri Taradash, Rutelli, Capezzone e tanti altri anche rimasti all'interno a partire dall'ultimo vero animale politico praticante rimastoci in Italia, Pannella, con la sua costola di sempre, la stessa Bonino.

Ma ce n'e' tanti , tanti altri ancora, alcuni anche tra i miei amici ai miei primi passi in Facebook; ci lavoro da meno di un mese.

Moltissimi preparati, rappresentativi, gente per bene che continua a combattere per quello in cui crede; una vera e propria scuola di formazione per tutti quella.

Sempre presenti i Radicali, ricordiamolo, le grandi battaglie degli anni '70, dal divorzio all'aborto, da soli o con i socialisti e gli altri, ma sempre in prima fila con il sacrificio personale dei propri dirigenti, l'allora Segretario Gianfranco Spadaccia, Adele Faccio , la stessa Bonino e poi i tanti referendum indetti con milioni di firme raccolte tra i cittadini garantendo loro la possibilita' di decidere direttamente su tantissime questioni poste nel corso delle tante battaglie civili intraprese, con importantissimi riflessi Sociali che avrebbero poi cambiato,in alcuni casi appunto in maniera "radicale", le condizioni ed il modo stesso di vita degli italiani.

Poi ancora tanto altro, dalla distinzione delle droghe leggere, alla grande battaglia contro il finanziamento Pubblico dei Partiti ed ancora il caso Tortora, anche allora imperanti i tanti problemi irrisolti della Giustizia e poi le questioni etiche fino al caso Englaro e non solo.

Nel tempo i Radicali hanno scelto di farsi rappresentare scegliendo, tra gli altri, tra veri e propri rappresentanti della Societa' Civile, di categorie di lavoratori; hanno portato in Parlamento Domenico Modugno, il Mimmo nazionale, ma anche Cicciolina, non so allora se ed eventalmente quanto sbagliando.

Ma, se fosse vera la notizia dell'inserimento in una delle loro Liste Bonino per le imminenti elezioni Regionali del "Mago Otelma" , nulla avendo da obiettare alla persona, allora ritemgo che questa volta siano incappati in un gravissimo strategico errore e di fondo.

La stessa Ravera dovrebbe esserne preoccupata a meno che si pensi che l'unica via di sopravvivenza oggi di quel che resta di quello storico ed importante Partito in Italia sia quella di affidarsi ormai alle arti magiche, a maghi e....fattucchiere.!!

Con doveroso rispetto per tutti i "citati", non me ne si voglia se ho ritenuto di dover sollevare questa questione pubblicando il mio pensiero nella speranza che qualcuno possa rispondere con chiarezza e serenita' a questo mio interrogativo e che mi aiuti a capire eventualmente insieme ad altri, in quanche modo anch'essi interessati.

Gianni Tavano

1 commento:

  1. Una volta eravamo in tanti porci con le ali.
    Io credo che molti lo sono ancora. E sono felice sia per Emma (da quando annunciò la sua candidatura, con la preghiera al PD di sostegno), e per Lidia. Donne che non hanno bisogno di essere sdraiate per fare vedere ciò che valgono.
    Grazie, Gianni

    RispondiElimina